Tu sei qui: Home / Consiglio Comunale dei ragazzi / CCR Pedrengo

CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (PEDRENGO)

Consiglio Comunale dei Ragazzi (Pedrengo)

 


Anno scolastico 2016-2017

Si rendono disponibili il DISCORSO CCR PEDRENGO dell'8 ottobre 2016 e la composizione del CCR PEDRENGO

I rappresentanti dei nostri CCR di Scanzorosciate e Pedrengo, accompagnati dalla prof.ssa Ingravalle, avranno modo di presentare alcuni dei lavori più significativi svolti durante il corrente anno scolastico al meeting del prossimo 24 maggio, organizzato da Rete S:O.S. in collaborazione e nel quadro del Progetto "Centro di Promozione della Legalità".

 

Anno scolastico 2017-2018

Si sono svolte nei giorni scorsi le elezioni dei rappresentanti di classe-consiglieri del CCR, che hanno portato poi alla designazione del nuovo "Sindaco dei ragazzi e della sua Giunta".

L'esperienza rientra nei progetti di Educazione alla cittadinanza attiva che l'istituto agisce, anche d'intesa con l'Amministrazione comunale.

Ai nuovi eletti e alle docenti, prof.sse Riva e Arria (referenti del progetto), gli auguri di un proficuo anno scolastico.

In occasione del Meeting provinciale annuale della Rete S:O.S. i membri dei nostri CCR saranno presenti con i docenti referenti per illustrare il lavoro del corrente anno scolastico incentrato sul tema dell'inclusività per Scanzorosciate e sul tema dellla prevenzione al bullismo e cyberbullsimo per Pedrengo.

 

Anno scolastico 2018-2019

Le attività saranno ricondotte quest'anno nell'ambito del Progetto PON 2014-2020 COMPETENZE DI CITTADINANZA GLOBALE

 

Anno scolastico 2019-2020

Nel pomeriggio del 15 novembre è stata democraticamente eletta come nuova sindaca-baby del CCR di Pedrengo l’alunna Greta Ferrero. A lei vanno i complimenti dell’istituto; a tutti i ragazzi del CCR l’augurio di vivere un’esperienza formativa di cittadinanza attiva davvero entusiasmante.


"Un panno bianco” per fare Memoria del Venticinque Aprile   

774 persone di 89 comuni della Bergamasca (più altre 9 città d’Italia) hanno partecipato i giorni scorsi all’iniziativa dell’associazione Sotto Alt(r)a Quota: attraverso un gesto poetico e creativo, realizzato ognuno a casa propria. Tutti insieme i 774 panni bianchi hanno composto diversi frammenti dell’opera "La casa in collina", di Cesare Pavese, che sono stati letti da sedici attori professionisti, da un'insegnante e da uno dei tanti ragazzi che hanno aderito al progetto, diventando dei brevi video da ascoltare e guardare a partire da sabato 25 aprile sul sito dell’associazione SAQ. 


Fra i partecipanti al progetto ci sono anche 61 ragazzi dei CCRR - Consigli Comunali dei ragazzi e delle Ragazze - di Brusaporto, Mozzo, Pedrengo e Scanzorosciate, curati dall'associazione e, per l'occasione, riuniti in una sorta di gemellaggio "a distanza" per una staffetta di parole dedicata alla memoria - uno dei temi di lavoro del nostro CCRR ogni anno - e ad alcuni brani de "La casa in collina" di Pavese, libro in cui si ritrovano i temi della Resistenza, della libertà e della casa come luogo di partecipazione, di rifugio e di costruzione. 
Nei giorni scorsi, alcuni nostri alunni, in rappresentanza dell'istituto, hanno accolto alcune parole e le hanno trascritte su un panno bianco disponibile a casa. Il panno è stato poi esposto per il tempo di una fotografia sulla prima soglia di casa e di accesso e di comunicazione con il mondo, la cassetta della posta, che oggi, in tempo di posta elettronica, sicuramente risulta un luogo di attesa quasi desueto, ma rimane, in questi giorni forse più che mai, "soglia". A unire i frammenti donati da tutti i ragazzi, la voce di uno di loro.

Link per la pubblicazione e condivisione del video:

https://www.youtube.com/watch?v=30vzn-YsTBk&t=25s  

 

Viva l'Italia. Viva la Repubblica!